Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni

Quando la partecipazione funziona

29/01/2015

Quali sono le condizioni quadro per una partecipazione giovanile efficace? Il progetto internazionale per i giovani YSAM mette in luce i criteri di successo.

C'è una ricetta per una partecipazione giovanile di successo? Sette comuni dell'associazione "Città alpina dell'anno" e la CIPRA vorrebbero conoscerla. Hanno perciò esaminato leggi nazionali, regolamenti regionali e linee guida urbane. Il risultato: un puzzle di diverse misure, normative e circostanze che caratterizzano la politica giovanile. Numerosi gli esempi: la città bilingue italo-tedesca di Bolzano/Bozen, che mette a disposizione diversi centri giovanili per i due gruppi linguistici. Oppure Sonthofen, in Baviera, che nelle proprie linee guida prevede che i giovani possano partecipare alle decisioni attraverso un apposito organo. O ancora la città di Idrija, in Slovenia, in cui un terzo degli abitanti ha meno di 30 anni; qui la biblioteca municipale è il punto di incontro dei giovani e il forte movimento studentesco è il loro portavoce.
Sapere a quali condizioni quadro si svolge la partecipazione a Kranjska Gora, Balzers, Planken oTrento, agevola la cooperazione tra questi comuni. E offre la possibilità di trasferire gli elementi che hanno dato buona prova di sé: siano essi linee guida, lo statuto di un parlamento dei giovani oppure esperienze da progetti internazionali.
YSAM è un progetto dell'associazione "Città alpina dell'anno", sette città e comuni nelle Alpi e della Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi CIPRA. YSAM è finanziato dal Programma UE "Gioventù in azione" e dalla Fondazione Heidehof

Ulteriori informazioni:
www.cittaalpina.org/it/progetti/giovani/ysam

Gap Chambéry Brig-Glis Sondrio Sonthofen Herisau Trento Bolzano Bad Reichenhall Bad Aussee Belluno Villach Maribor Idrija Annecy Lecco Chamonix Tolmin Tolmezzo karte_alpen.png

 

 

 

 
Strumenti personali